Storia - Ancora Onlus

Àncora Onlus
Associazione volontari
Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

L’Associazione di volontariato Àncora O.N.L.U.S. è nata nell’ottobre 2010 su iniziativa dell’Amministrazione Comunale in carica, al fine di dare una veste ufficiale a un gruppo di volontari che agivano sin dal 2006 sul territorio, avvalendosi di un piccolo locale della sede comunale e di una Fiat Panda messa a disposizione del Comune da un’abitante nella frazione di Tonengo. La Sig.ra Rita Ariagno, questo il suo nome, essendo rimasta sola e nella necessità di recarsi quotidianamente presso l’Ospedale di Ivrea per un ciclo continuativo di cure, ha deciso di donare un’auto nuova al Comune, a condizione che le fosse messo a disposizione un autista per raggiungere Ivrea e, nel contempo, si potesse creare un nucleo minimo di volontari disposti a svolgere all’occorrenza lo stesso servizio anche per altre persone sole e bisognose.
Il 2 settembre 2010 si è così costituita l’Associazione di volontariato Àncora, successivamente iscrittasi al Registro regionale delle Organizzazioni di volontariato operanti nel settore socio-assistenziale, acquisendo di diritto la qualifica di O.N.L.U.S. Il numero iniziale di 28 soci fondatori si è man mano arricchito con nuove adesioni dando vita nel corso dei primi 15 mesi di attività a un gruppo di 143 soci.

Nel 2012 l’attività dell’Associazione si è ulteriormente consolidata facendo registrare un cospicuo aumento delle ore di servizio e dei viaggi effettuati, ed evidenziando nel contempo la necessità di dotarsi di una seconda autovettura. L’occasione per l’acquisizione si è presentata nel primo semestre del 2013 quando, a seguito della cessazione della locale comunità collinare, l’Associazione ha ottenuto in comodato d’uso la Fiat Panda 4x4 fino a quel momento in dotazione della comunità estinta. Nel frattempo i soci aderenti avevano raggiunto il ragguardevole numero di 222 elementi, di cui 2 nuovi volontari, e al servizio di trasporto si era aggiunto quello dei nonni vigili.
Nel 2014 la nuova amministrazione comunale, eletta nel mese di maggio, evidenziava l’anomalia della gestione dei nonni vigili a carico dell’Associazione anziché del Corpo dei Vigili Urbani. Il servizio veniva quindi scorporato dall’attività associativa per passare sotto l’egida comunale.
Nel dicembre dello stesso anno un’assemblea straordinaria dei soci deliberava alcune variazioni dello statuto che prevedevano la possibilità di portare a sette il numero dei componenti del direttivo dagli iniziali cinque, al fine di affrontare con maggiore efficienza le esigenze di servizio in continuo aumento, così come il prolungamento della durata in carica degli amministratori, da 2 a 3 anni, e l’istituzione del Collegio dei Sindaci.
Le novità introdotte dal nuovo direttivo sono state salutate dall’acquisizione di 22 nuovi soci nei soli ultimi tre mesi dell’anno e di 5 nuovi soci operativi, nonché da un sensibile aumento dei contributi alle spese gestionali offerti dagli utenti, e degli introiti del 5 per mille.





Il 2015 è stato contrassegnato da un’ulteriore crescita dell’Associazione, sia in termini di servizi che di introiti. I viaggi effettuati hanno fatto registrare un aumento del 110% mentre, dando seguito alle ripetute sollecitazioni di acquisire un’autovettura idonea al trasporto di disabili, l’Amministrazione comunale ha deliberato nel mese di dicembre l’acquisto del mezzo, avvalendosi di una deroga introdotta alla legge finanziaria nel corso dello stesso anno. Nel frattempo nel mese di giugno si è avviato il nuovo servizio di prenotazione online delle visite specialistiche e degli esami prescritti dai medici di base affidato dal Comune sulla base di un’apposita convenzione, mentre a fine anno i soci hanno superato la soglia delle 300 unità.La nuova autovettura messa a disposizione dal Comune per il trasporto di disabili è stata acquisita nel mese di aprile del 2016 e ha così permesso di rispondere alle prime esigenze degli utenti su carrozzina.


Nel corso dell’anno i viaggi effettuati hanno fatto registrare per la prima volta una lieve flessione, così come una riduzione degli introiti, principalmente dovuta all’assenza del contributo annuale erogato dal Comune, sospeso in virtù del parziale recupero dell’impegno finanziario affrontato con l’acquisto della nuova autovettura.Le offerte degli utenti e il rinnovo delle tessere hanno continuato comunque a rappresentare l’introito annuale certo dell’Associazione, permettendo di mettere a progetto anche nuove iniziative.Al suo quinto anno di attività l’Associazione evidenzia una  solida  struttura  patrimoniale e finanziaria  ed è adeguatamente   attrezzata per  rispondere   sempre meglio alle necessità della nostra popolazione. E questo grazie ai 30 volontari (18 autisti e 12 addette alla segreteria) che molto spesso devonosostenere carichi di lavoro  gravosi  e talvolta imprevedibilmente prolungati.
Novità del 2017 è l’acquisizione della nuova Fiat Punto destinata a sostituire la Panda azzurra ormai obsoleta, che dopo 90.000 km di onorato servizio ha iniziato a segnalare i primi segni di inaffidabilità. La nuova auto è stata acquistata grazie  agli accantonamenti delle offerte e dei contributi ricevuti dai soci utenti sin dai primi anni di attività dell’Associazione.
Àncora Onlus Via Dora 3 10035 Mazzè
live.ancora@hotmail.it - tel. 0119890731 - c.f. 93039580019
Apertura : Martedì Giovedì ore 9.30 - 12.00
Torna ai contenuti | Torna al menu